News

300170

Dieta Mediterranea strumento di diplomazia

15 July 2022

Dieta Mediterranea strumento di diplomazia è il titolo dell’evento in programma oggi, venerdì 15 luglio, dalle ore 10.00 alle 12.00, nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con il CIHEAM Bari e il Comune di Caserta.

Obiettivo dell’evento è creare momenti di discussione e incontro con realtà associative, imprenditori della filiera agroalimentare, enti territoriali e società civile sulla diplomazia alimentare attualmente portata avanti dal nostro Paese, partendo da principi e valori di cultura e sostenibilità della Dieta Mediterranea.

Muovendo da esempi concreti di imprenditrici e imprenditori più innovativi della filiera agroalimentare e di città e territori del nostro Paese, l’evento ha toccato la dimensione europea, mediterranea e mondiale della diplomazia alimentare dell’Italia che, oggi, si realizza in iniziative concrete di sostegno ai Paesi che maggiormente risentono dell’attuale crisi alimentare e di cui il nostro Paese si fa portatore attraverso numerosi incontri internazionali realizzati in collaborazione con importanti partner, tra cui la FAO.

Il meeting di oggi fa parte di una serie di incontri avviati lo scorso 8 giugno in Farnesina col Dialogo Ministeriale Mediterraneo sulla Crisi Alimentare e che proseguirà, dal 28 al 30 settembre prossimi a Bari, con la Terza Conferenza Mondiale sulla Dieta Mediterranea e, il prossimo 1° dicembre, con la seconda edizione del Dialogo Ministeriale Mediterraneo.

Il talk show di oggi, moderato dalla giornalista Angela Rafanelli, conduttrice televisiva del programma Rai “Linea Verde”, sarà aperto dal ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, e dal sindaco di Caserta e presidente ANCI Campania, Carlo Marino.

Tra gli speaker, Beppe Sala, sindaco di Milano (in video collegamento), Valentina Stinga, Maria Pina Fontana e Rosanna Marziale, imprenditrici innovative della filiera agroalimentare campana, Ettore Prandini, presidente della Coldiretti, Alessandra Pesce, direttrice del Centro di ricerca Politiche e Bioeconomia del CREA, Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura, Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento Europeo, Maurizio Raeli, direttore del CIHEAM Bari.

Le conclusioni sono state affidate a Qu Dongyu, direttore Generale della FAO, Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale (in video collegamento), Luigi Di Maio, ministro.

 

DIETA MEDITERRANEA STRUMENTO DI DIPLOMAZIA - ITA from Tecnomedit on Vimeo.